Loris Cecchini

Nel 2020 il Premio Acacia fu assegnato a Loris Cecchini.
Il lavoro dell’artista prende forma attraverso l’utilizzo di diverse tecniche, che oscillano dall’una all’altra senza prediligere un unico linguaggio espressivo. Cecchini si serve in particolare della fotografia, della scultura, dei collages e delle installazioni, attraverso le quali sperimenta nuove architetture, forme e strutture. Punti di riferimento per le sue opere sono la ricerca scientifica e i processi naturali, che non intendono imitare il mondo reale, ma anzi suggeriscono variazioni e nuovi punti di vista per osservare quello che ci circonda. Il lavoro recente di Loris Cecchini trae linfa dalla meditazione sul concetto di “organismo”: un sistema in continua evoluzione che si auto-genera, costruendo la propria crescita a partire da un modulo, come avviene in architettura o nell’analisi del linguaggio. Grazie all’uso della tecnologia e di software di progettazione tridimensionale l’artista è in grado di ricreare quasi alla perfezione le varie strutture morfologiche naturali, che lo affascinano particolarmente.

All’interno della Collezione Acacia è presente l’installazione “Waterbones (177)”, che fa parte di una serie di opere realizzate a partire dal 2009 nelle quali l’artista si concentra sullo studio e sull’indagine della struttura profonda della materia. Letteralmente “ossa di acqua”, l’opera è costituita da moduli di acciaio inox che possono essere assemblati gli uni con gli altri in molteplici varianti. In questo modo la materia assume una doppia valenza: essa è solida come una struttura ossea, ma allo stesso tempo è transitoria, fluida e modellabile come un flusso d’acqua.

—————————–

Nato a Milano nel 1969, Loris Cecchini vive e lavora a Milano. Principali mostre personali negli ultimi anni:

2020
Le Radici dell’Arte, Loris Cecchini, site-specific wall installation and solo show, project curated by Galleria Continua, Il Vino dell’Arte Gallery, Panzano in Chianti, Italy
INVITO 2020, ACACIA PRICE TO LORIS CECCHINI, Museo del Novecento, Milan, Italy
2020, Song Art Museum, Beijing, China
2019
Waterbones 2019 , permantent installation on Municipal Theater of L’Aquila, Aquila, Italy
Loris Cecchini: Hypermeasures, Palazzo Collicola Spoleto
Loris Cecchini EMULSIONE, Atrio Monumentale-ASP ITIS, Trieste, Italy
2018
Waterbones (Climbing in transition state), permanent installation, Textile Museum and Lazzerini Library facade, Prato, Italy
Waterbones, temporary project Art Hotel Facade, Florence (Cat.)
The developed seed, Beijing Fun, permanent installation, Beijing, China
The Ineffable gardener, Galleria Continua, San Gimignano, Italy
2017
Blaublobbing, Galerie Aveline, Paris
Waterbones, permanent installation, Columbus Metropolitan Library, Main Library, Columbus, OH ,USA
Seed syllables, Sevil Dolmaci Art consultancy, Istanbul
Waterbones, Fondaco dei Tedeschi, Venice
2016
Loris Cecchini. Testing effects, dancing reactions, Galleria Continua/Les Moulins, Boissy-le- Chatel, France
The Garden’s Jewel, permanent sculpture/tree house, Grenoble, France
Sistemi di visione/Sistemi di realtà: Loris Cecchini, Villa Pacchiani Centro Espositivo, Santa Croce sull’Arno, Italy 
Loris Cecchini. Sacrosanctum #14, Oratorio di San Mercurio, Palermo, Italy


Loris Cecchini, Waterbones (177), 2020, elementi in acciaio inox 316, 510 x 242 x 50 cm in 5 parti da assemblare, courtesy Collezione Acacia, Museo del Novecento Milano

Categories:
La Collezione Acacia