Grazia Toderi

Nel 2005 la vincitrice del Premio Acacia fu Grazia Toderi.
L’artista ha fin da subito utilizzato il video come mezzo espressivo della propria poetica. Le sue prime opere sono caratterizzate dalla predilezione per una registrazione di azioni che spesso si svolgono in ambito quotidiano, utilizzando la videocamera fissa con lo scopo di concentrarsi soprattutto sui vari gesti, apparentemente insignificanti. A partire dagli anni 2000 l’artista, affascinata dalle varie dinamiche del mondo dello spettacolo, inizia a lavorare a una serie di progetti che si concentrano su stadi, arene e grandi teatri storici, tra cui il Teatro Rossini di Pesaro, il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro Comunale di Ferrara, il teatro di Modena e i piccoli teatri delle Marche. Attraverso la rilettura di questi luoghi, l’artistica propone un’interazione tra il patrimonio storico italiano e il linguaggio contemporaneo dell’arte visiva.

L’opera della Collezione Acacia intitolata “Semper Eadem” (2004) fa proprio parte di questo ciclo e si tratta di una stampa fotografica tratta dal video realizzato nel 2004 grazie alla collaborazione tra Fondazione Bevilacqua La Masa e Teatro La Fenice di Venezia, con il contributo della nostra Associazione. Il titolo del video, Semper Eadem (sempre la stessa) richiama il mito della fenice che risorge dalle ceneri e, oltre a ricollegarsi al nome del teatro, simboleggia una vera e propria rinascita in quanto nel 2004 il teatro aveva finalmente riaperto al pubblico dopo i lavori di ricostruzione in seguito all’incendio del 1996. 
Nel video le immagini del teatro reale della Fenice si fondono con quelle di un teatro immaginario disegnato e pensato da Grazia Toderi.  Dall’unione e dalla sovrapposizione di queste immagini si crea un globo di luce che ruota attorno al proprio asse, in cui l’oro delle decorazioni, lo scintillare delle lampade e il verde smeraldo del soffitto si fondono insieme creando bellissimi e incantevoli giochi di luce.

————————

Grazia Toderi nasca a Padova nel 1963, vive e lavora tra Milano e Torino. Principali esposizioni personali degli ultimi anni:

2017
Grazia Toderi e Orhan Pamuk. Words and Stars, MART, Rovereto
2012
Grazia Toderi. Mirabilia Urbis, MAXXI, Roma
Grazia Toderi, Atlante Rosso, Galleria Vistamare, Pescara
2011
Grazia Toderi, Orbite Rosse, Oriel Mostyn Gallery, Llandudno, Galles
Grazia Toderi, Galerie Anita Beckers, Francoforte
Pulse, Spazio Como, Como
Directions: Grazia Toderi, Hirshhorn Museum and Sculpture Garden, Smithsonian Institution, Washington DC
2010
Grazia Toderi, Fundaçao de Serralves, Porto
Grazia Toderi, Orbite Rosse, Giò Marconi, Milano
2008
Fantasia, Base/Progetti per l’arte, Firenze
Grazia Toderi – Tobias Rehberger, Accademia Tedesca Villa Massimo, Roma


Grazia Toderi, Semper eadem, 2004, stampa fotografica, cibachrome su plexiglass, cm 254 x 180 ed 1/3, courtesy Collezione ACACIA, Museo del Novecento Milano

Categories:
La Collezione Acacia