Linda Fregni Nagler

Dopo la donazione della Collezione Acacia al Museo del Novecento di Milano nel 2015, il primo Premio Acacia che fu presentato all’interno degli spazi del Museo fu quello assegnato nel 2016 all’artista Linda Fregni Nagler.
Il lavoro dell’artista nasce innanzitutto dalla sua grande passione per la fotografia, considerata uno dei mezzi espressivi più adatti a rappresentare le contraddizioni e le complicate sfaccettature del nostro tempo. La sua ricerca scaturisce dalla riflessione e dalla rilettura delle immagini presenti nel proprio archivio personale, al quale l’artista lavora da molti anni e che risalgono a periodi molto diversi tra loro. In seguito a lavori di montaggio, accostamento e manipolazione di queste immagini, Linda Fregni ne trae la propria interpretazione riflettendo su molteplici temi, anche di tipo socio-antropologici, come la censura o il diritto d’autore.

L’opera facente parte della Collezione Acacia è composta da un trittico di tre fotografie facenti parte del ciclo di opere “Pour commander à l’air” iniziato nel 2014. Le immagini originali, provenienti dal giornalismo di cronaca novecentesca, sono state fotografate di nuovo e ingrandite, facendo così emergere i frequenti ritocchi manuali eseguiti sulle superficie per migliorarne la resa una volta stampate. Queste correzioni, che diventano evidenti in seguito all’ingrandimento, si trasformano nei lavori di Linda Fregni in veri e propri segni pittorici. I soggetti del trittico sono figure in procinto di saltare, sempre sospesi in questo equilibrio precario, senza mai sapere cosa accadrà loro nell’attimo successivo.
—————————

Linda Fregni Nagler nasce nel 1976 a Stoccolma, vive e lavora a Milano. Principali mostre personali degli ultimi anni:

2019
How to Look at a Camera, Monica De Cardenas, Milano
Things That Death Cannot Destroy, FOG Triennale Milano Performing Arts, Milano
2018
Hana to Yama, Banca Generali, Milano
Hana to Yama, Vistamare Benedetta Spalletti, Pescara
2015
Pour commander à l’air, Monica De Cardenas, Milano
Things that Death Cannot Destroy (part 7), Moderna Museet, Stockholm
2011
Shashin no Shashin, Monica De Cardenas, Milano
2009
Un Giro di Campo, with Cesare Pietroiusti, Galleria Franco Soffiantino, Torino
2008
Immemore, Alessandro De March Gallery, Milano
2007
Playgrounds, Italian Academy at Columbia University, New York
2006
Taken Over, Fondazione Adriano Olivetti, Roma
2003
Bambini
, Via Farini, Milano


Linda Fregni Nagler, dalla serie Puor commander à l’air, 2014, stampa sali d’argento, trattamento conservativo al selenio, courtesy Collezione Acacia, Museo del Novecento Milano, Photo Credit Fabio Mantegna

Categories:
La Collezione Acacia